NON DIMENTICARE ORATORIO DI AUSCHWITZ

di Alina Novak Aprile

Dei ventotto anni del suo lavoro di ostetrica, Stanislava Leszczynska, prigioniera n. 41335, due li trascorre nella baracca delle nascite del campo femminile di sterminio di Auschwitz Birkenau.

Le donne gravide che arrivano nelle baracche sono molte e la donna le assiste, seppur in situazione drammatica. Su pagliericci sporchi e a lume di candela, l’ostetrica aiuta la vita a nascere, anche se sa che molti di questi neonati dovranno combattere contro le atrocità e l’odio nazista.

A liberazione avvenuta, l’autrice raccoglie la testimonianza di questa piccola grande donna e scrive questa “rapsodia” rappresentata in Polonia più di 700 volte.

Alina Novak Aprile consegna questo lavoro alla Compagnia della Ruota nel 1991. Il debutto avviene a Montecatini Terme nell’ottobre del 1992.
Da allora le nostre repliche sono state più di 100.

NON DIMENTICARE ORATORIO DI AUSCHWITZ compagnia della ruota

Compagnia della Ruota AUSCHWITZ

Spettacolo giorno della memoria compagnia della ruota saronno

oLOCAUSTO RACCONTATO A TEATRO DALLA COMPAGNIA DELLA RUOTA SARONNO

Compagnia della ruota saronno giorno della memoria

Massimo Beneggi ORATORIO DI AUSCHWITZ

AUSCHWITZ Giorgio Lippi

LOCANDINA AUSHWITZ COMPAGNIA DELLA RUOTA